Al cinema
stampa

Al cinema - Lunana

Regia di Pawo Choyning Dorji

Bhutan, 2019, durata 110 minuti.

Bhutan, ai giorni nostri. Ughien è un giovane insegnante di città che vive con la nonna. Di insegnare per il governo non ha tanta voglia e il suo desiderio è quello di lasciare il suo paese e di trasferirsi in Australia per fare il cantante. Poiché il suo rendimento nella scuola è scarso, per punizione Ughien viene mandato a Lunana, uno sperduto villaggio di montagna, per completare l'incarico. Molto di malavoglia, a Ughien non resta che obbedire. Dopo un lungo viaggio con un pullman, il giovane dovrà percorrere a piedi un sentiero di montagna per otto giorni per giungere a Lunana. "Lunana. A yak in the classroom", questo è il titolo originale, è l'opera prima di Pawo Choyning Dorji ed è anche il primo film del Bhutan ad essere candidato all'ultima premiazione degli Oscar. Il regista racconta l'incontro tra un giovane come tanti con persone che conducono una vita diversissima dalla sua. Lunana è un villaggio dell'Himalaya di 57 abitanti che si trova a 4800 metri di altitudine, quasi al confine con il Nepal e sebbene sia forse esagerato il fatto che si dica che è un paese con il più alto tasso di felicità, certamente è un luogo dove la vita trascorre secondo i ritmi delle stagioni, e i cui pacifici abitanti affrontano con grande forza interiore le avversità. Sarebbe un'ingenuità però lasciare pensare che là dove manca elettricità e telefono tutto vada per il meglio, e il regista è ben attento a non cadere in questa facile trappola; infatti, Pawo Choyning Dorji lascia intravvedere anche qualche falla nella vita del villaggio, ma la sostanza del film sta nel far capire come sarebbe assai semplice la vita se si badasse a ciò che conta davvero: l'aiuto reciproco, la gentilezza, l'educazione ai valori spirituali più profondi. Pawo Choyning Dorji mostra l'incontro tra due mondi e ognuno di essi imparerà qualcosa dall'altro. Il regista oltre a Sherab Dorji nei panni di Ughien, si è avvalso degli abitanti del villaggio che interpretano se stessi con grande sensibilità. Tra i bambini spicca la piccola Pem Zam. Un film a tratti davvero delicato e poetico, che mette in evidenza secondo la spiritualità buddista (ma che incontra anche la visione cristiana) l'importanza dell'armonia con il creato; l'importanza dell'istruzione e della comunità. Dal momento che davvero a Lunana non vi è energia elettrica e non vi è connessione internet, le riprese sono state fatte usando l'energia solare; l'intenzione del regista è ora quella di riuscire a far vedere il film a tutto il villaggio.

Fonte: Il Cittadino
Al cinema - Lunana
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento