Al cinema
stampa

Tracks

Regia di John Curran. Durata 112 minuti.

Tracks

Regia di John Curran. Durata 112 minuti.

Australia 1977: Robyn parte da Adelaide per arrivare ad Alice Springs, una cittadina nel bel mezzo del continente; la sua intenzione è quella di partire a piedi da lì e arrivare sulle rive dell'Oceano Indiano, attraversando in solitaria un deserto tra i più ostili al mondo. Prima di partire Robyn impara ad addestrare quattro Cammelli (ma in realtà sono dei dromedari), i quali, insieme al suo cane Diggity, la accompagneranno per quasi tremila chilometri. Rick Smolan, fotografo del National Geographic potrà ogni tanto documentare il suo viaggio.
John Curran, regista statunitense ma trapiantato in Australia da molti anni, ha girato un film al quale molti avevano già pensato, basandosi sul racconto autobiografico della scrittrice australiana, Robyn Davidson (qui interpretata da una intensa e credibile Mia Wasikowska). Il film racconta il viaggio che la scrittrice intraprese a venticinque anni e, naturalmente come sempre ogni viaggio, è un modo per mettersi alla prova (a chi le chiedeva le ragioni del viaggio, la Davidson rispondeva semplicemente "perché no?") e infatti Robyn Davidson arrivò all'estremo delle forze fisiche, emotive, psicologiche riuscendo alla fine a raggiungere l'obiettivo. Il regista inserisce anche alcune delle motivazioni più profonde che dettarono questa determinazione nella protagonista e, tra queste, il suo passato e la sua infanzia segnata da alcuni eventi dolorosi. Il film pecca un po' troppo sul versante della spettacolarità delle immagini, ma certo non mancano alcuni aspetti che nel libro emergono anche in modo molto significativo, come quello degli aborigeni australiani, dai quali Robyn fu davvero aiutata nel suo cammino. Infatti, sebbene emerga nel film il bisogno di compiere un'impresa estrema come rimedio ad una situazione di stallo psicologico in cui si trovava la Davidson, questa solitudine non diventa però tale da non sapere cogliere l'aiuto degli altri. Il film mette dunque in campo non poche domande sulla solitudine, sulla ricerca di se stessi, così come sul senso del rapporto dell'uomo con la natura.
Tracks-attraverso il deserto dal libro "Orme. Una donna e quattro cammelli nel deserto Australiano", è stato presentato all'ultima mostra del cinema di Venezia.
 

Allegato: tubino.JPG (1,15 MB)

Forse ti può interessare anche:

Tracks
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento