Al cinema
stampa

Marilyn

Regia di Simon Curtis; interpreti principali: Michelle Williams (Marilyn); Kenneth Branagh (Sir Lawrence Olivier), Judi Dench, Julia Ormond, Emma Watson, Eddie Redmaine.

Marilyn

Regia di Simon Curtis; interpreti principali: Michelle Williams (Marilyn); Kenneth Branagh (Sir Lawrence Olivier), Judi Dench, Julia Ormond, Emma Watson, Eddie Redmaine.

Alla fine degli anni Cinquanta Marilyn Monroe, sposata con lo scrittore Arthur Miller, va in Inghilterra per girare "Il principe e la ballerina", diretto e interpretato da Lawrence Olivier. I rapporti sul set non sono particolarmente distesi e quando Miller si assenta, Marilyn confida le sue insicurezze e i suoi pensieri a Colin Clark,assistente alla regia, il quale per una settimana le fa da confidente, amico, l'aiuta ad affrontare insicurezze.
L'esperienza di quella settimana è diventato poi il best seller "La mia settimana con Marilyn", scritto vari anni dopo da Colin Clark.
Come fare un film su Marilyn Monroe senza deludere i fans di quella che è considerata una delle più grandi icone della storia di Hollywood? Eppure Simon Curtis, alla sua prima regia cinematografica, riesce nell'intento di coinvolgere e divertire lo spettatore, in un'opera che ha l'accortezza di non voler per forza fare un'analisi "del profondo" su Marilyn, ma che condisce bene alcuni ingredienti: umorismo britannico, un po' di gossip sul "dietro le quinte", un po' di romanticismo.
Ma "Marilyn" non è solo questo: a ben vedere infatti, insieme al ritratto dell'attrice americana, emerge il modo totalmente diverso di intendere la prova dell'attore da parte del cinema americano - per cui la bravura sta nel "vivere" la parte - e quello inglese di un "mostro sacro" del teatro scespiriano, come Lawrence Olivier.
Così si rivive nel film di Simon Curtis l'antagonismo e la conflittualità tra la Monroe e Sir Olivier sul set di "Il principe e la ballerina", tanto più che davvero in Marilyn la personalità sopravanzava il talento. Il tutto tenuto insieme da un ottimo cast, e se da Kanneth Branagh non ci si poteva aspettare nulla di meno nella parte di Olivier, va riconosciuto che Michelle Williams nel confronto (terribile!) con Marilyn Monroe, riesce a dare credibilità al personaggio, a farne rivivere, con le sue insicurezze e il bisogno di conferme, umanità e seduzione. Judi Dench e Julia Ormond nei panni di Vivian Leigh sono perfette.
 

Allegato: papa_family.pdf (84,31 kB)

Forse ti può interessare anche:

Marilyn
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento