Chiesa e mondo
stampa

Comece e Cec: preghiera, solidarietà e azione urgente per l’Afghanistan

Appello alla preghiera; all'UE la richiesta della tutela della pace

Comece e Cec: preghiera, solidarietà e azione urgente per l’Afghanistan

La Comece (Commissione delle Conferenze Episcopali della Comunità Europea) e la CEC (Conferenza delle Chiese europee) hanno diffuso ieri una dichiarazione congiunta relativa alla situazione in cui versano i profughi afghani.

La nota richiama “alla preghiera, alla solidarietà e all'azione urgente”, soprattutto per “proteggere i più vulnerabili” dopo il ritorno al potere dei Talebani.

Dai Vescovi europei una manifesta preoccupazione per la situazione della popolazione afghana, in particolare le donne e i bambini, e anche per coloro che stanno cercando di sostenere e aiutare le minoranze.

Un appello è stato rivolto anche alla UE, esortata  a “guidare gli sforzi della solidarietà della comunità internazionale per assistere gli afghani che fuggono dalla violenza e dal terrore”.

L'esigenza è quella dunque di creare "corridoi umanitari" per permettere i evacuare i rifugiati e nello stesso tempo garantire loro accoglienza in territorio europeo: “i rifugiati afghani non devono essere confusi con i migranti economici”; a loro vanno garantiti i valori fondamentali dell'Ue.

Infine,  la Comece e la Cec chiedono alla comunità internazionale “una profonda riflessione sul fallimento della guerra, traendo una lezione per le politiche estere, di sicurezza, commerciali e di sviluppo”. 

Le Chiese europee chiedono a tutti i fedeli di pregare per l’Afghanistan, affinché possa “trovare stabilità e pace, secondo il rispetto della dignità umana di tutti”.

Fonte: Comunicati stampa
Il Cittadino
Comece e Cec: preghiera, solidarietà e azione urgente per l’Afghanistan
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento