Chiesa e mondo
stampa

Papa Francesco all'Angelus: "Nessuna malattia è causa di impurità"

Egoismo e superbia le malattie del cuore

Papa Francesco all'Angelus: "Nessuna malattia è causa di impurità"

Un pensiero e una preghiera per gli ammalati. Durante l’Angelus di Domenica 11 febbraio, il Santo Padre ha sottolineato che “nessuna malattia è causa di impurità: la malattia certamente coinvolge tutta la persona, ma in nessun modo intacca o impedisce il suo rapporto con Dio”, ricordando, inoltre, che “una persona malata può essere ancora più unita a Dio”.

“Invece il peccato, quello sì che ci rende impuri!”, ha rimarcato Papa Francesco: “L’egoismo, la superbia, l’entrare nel mondo della corruzione, queste sono malattie del cuore da cui c’è bisogno di essere purificati, rivolgendosi a Gesù come il lebbroso: ‘Se vuoi, puoi purificarmi!’”. “Facciamo un attimo di silenzio e ognuno di noi può pensare al suo cuore, guardare dentro di sé, e vedere le proprie impurità, i propri peccati. E ognuno di noi, in silenzio, ma con la voce del cuore dire a Gesù: ‘Se vuoi, puoi purificarmi’. ‘E ogni volta che ci accostiamo al sacramento della Riconciliazione con cuore pentito, il Signore ripete anche a noi: ‘Lo voglio, sii purificato!’”. “Quanta gioia c’è in questo!”, ha proseguito il Papa: “Così la lebbra del peccato scompare, ritorniamo a vivere con gioia la nostra relazione filiale con Dio e siamo riammessi pienamente nella comunità”.

In conclusione dell’Angelus, il Santo Padre ha esortato “a pregare per il dono della pace, tesoro prezioso da perseguire con compassione, lungimiranza e coraggio”. Ha rivolto un accorato saluto, infine, alla comunità congolese di Roma, richiamando “alla preghiera per la pace nella Repubblica Democratica del Congo”. Il Santo Padre ha colto occasione per ricordare che “questa intenzione sarà particolarmente presente nella Giornata di preghiera e digiuno che ho indetto per il 23 febbraio”.

Fonte: Sir
Papa Francesco all'Angelus: "Nessuna malattia è causa di impurità"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento